Esiste qualcosa per allungare il pene: 1 suggerimento utile al problema

esiste-qualcosa-per-allungare-il-pene

Esiste qualcosa per allungare il pene? Il problema delle dimensioni del pene è un tema abbastanza scottante che da sempre affligge gli uomini di ogni età. Molto spesso inoltre gli uomini si sentono inadeguati sessualmente ma in effetti il loro pene è di dimensioni normali. E, quindi frequente chiedersi se, esiste qualcosa per allungare il pene?

Ritenere che il proprio pene è piccolo è una fissazione maschile molto diffusa, effettivamente la domanda: “esiste qualcosa per allungare il pene?” Gira nella testa di molti uomini cosi come il problema correlato dell’ansia da prestazione. In questa fissazione per cosi dire ha sempre un ruolo determinante il “sentito dire” ovvero i termini di paragone dati dai media.

Film, letteratura erotica, pornografia e luoghi comuni sul sesso e sulle dimensioni dell’organo maschile spesso creano disagi non reali. Molti altri uomini invece hanno effettivamente dei problemi in merito alle dimensioni del pene e compiono quindi ricerche per vedere se esiste qualcosa per allungare il pene.

Un discorso molto complesso alla quale è collegata la domanda: esiste qualcosa per allungare il pene? Finora per quel che ne sappiamo è un disagio che può essere eliminato solo chirurgicamente. In effetti i passi da gigante che ha fatto la chirurgia in questi ultimi decenni consentono anche di intervenire su difetti fisici di questo tipo.

Le metodologie per poter allungare il pene sono informazioni che interessano sempre di più un vasto bacino di persone di sesso maschile. Benché come dicevamo precedentemente non sempre si tratta in effetti di pene piccolo. Poiché questa valutazione viene spesso data da un punto di vista esistenziale e non clinico.

Molto spesso i bambini di sesso maschile nascono con difetti morfologici degli organi sessuali, ma sono casi abbastanza rari dovuti a carenze particolari sofferte dalla madre durante la gravidanza.

Allungare il pene si può: cosa esiste per farlo?

Problematiche di carattere medico e scientifico che non staremo ad approfondire in questa sede benché il discorso tocca ampiamente come dicevamo in precedenza un punto di vista prettamente medico.

esiste-qualcosa-per-allungare-il-pene-4

Una misura inadeguata del pene può provocare nell’uomo molte problematiche di carattere psicologico, oltre che disagi di carattere fisico e materiale durante i rapporti sessuali. Un disagio di questo tipo si ripercuote senza ombra di dubbio anche sulla vita quotidiana sui rapporti con gli altri e soprattutto sui rapporti con le donne. E quindi vediamo se esiste qualcosa per allungare il pene.

Stabilire una relazione duratura con la moglie, o una compagna, una fidanzata, può risultare difficoltoso. Poiché l’uomo sapendo di possedere un pene di dimensioni ridotte non si sente adeguato ad affrontare una vita intima di coppia.

La domanda ricorrente è: esiste qualcosa per allungare il pene? Una domanda che spesso diventa ossessiva per molti uomini che vivono questo disagio in maniera drammatica. In effetti bisognerebbe informarsi meglio e più specificatamente, in merito alle dimensioni del pene e quando cominciare a valutare che la dimensione è effettivamente scarsa.

Gli elaborati clinici e le statistiche pubblicate su varie riviste scientifiche rivelano che la dimensione del pene dipende molto spesso dall’età del soggetto e dalla sua provenienza etnica. A esempio nel nostro paese lo standard medio della lunghezza del pene in erezione è compreso in un range che va tra i 12 e i 17 cm.

Ecco che qui possiamo confrontare i valori che determinano la classificazione di pene ridotto o di dimensioni ridotte, se la misura dello stesso è compresa in un range che va dai 7 ai 12 cm. Nei casi estremi di micro-pene invece il range è sempre inferiore ai 7 cm di lunghezza. in effetti il range che classifica la normalità si colloca tra i 12 e i 17 centimetri.

E’ un valore normale che però crea condizioni di disagio psicologico e relazionali nei confronti del sesso femminile. Torna senza dubbio qui la domanda: esiste qualcosa per allungare il pene?

Esiste qualcosa per allungare il pene: le false valutazioni e la chirurgia risolutiva

Poiché lo standard delle dimensioni cosiddette normali del pene di un uomo adulto sono superiori di molto, se ci si basa come dicevamo all’inizio del nostro articolo sugli standard dettati da false valutazioni popolari.

esiste-qualcosa-per-allungare-il-pene-2

Che si rifanno a personaggi noti del cinema, dello spettacolo e soprattutto ai divi del porno. Una sorta di credenza popolare quindi che posiziona la normalità delle dimensioni del pene maschile al di sopra dei 15 cm in erezione. Ecco perché molti uomini sono ossessionati dalla domanda: esiste qualcosa per allungare il pene?

Una domanda che per molti diventa addirittura angosciante, ma i metodi per migliorare le dimensioni del proprio pene ci sono. Il disagio psicologico e le sue conseguenze sono l’aspetto più pericoloso e più drammatico di questa problematica che spesso non sussiste quando un uomo ha un’erezione che raggiunge 15 cm è per la scienza medica nella normalità.

Può avere dei normalissimi rapporti sessuali e può riprodursi tranquillamente. Purtroppo questo mito del pene grande ha messo in discussione i veri valori delle dimensioni normali dell’organo maschile un retaggio antico e ostico da eliminare.

Poiché dell’immaginario collettivo maschile essere virili, essere apprezzati dalla propria donna, essere validi a letto durante un rapporto sessuale, sono tutte cose strettamente collegate alle dimensioni del proprio pene. Quindi la domanda esiste qualcosa per allungare il pene è una domanda che si pongono quasi tutti gli uomini soprattutto quando vivono una relazione nella quale sono molto coinvolti.

Allungare il pene: esiste qualcosa di efficace

Il desiderio di soddisfare la propria donna, di fare una buona figura e sentirsi ed essere dotati è la cosa che conta di più per un maschio. I problemi legati al pene piccolo e al tormentone della domanda: esiste qualcosa per allungare il pene… provoca disagio non solo nei confronti delle donne. Ma anche nei confronti dello stesso sesso.

esiste-qualcosa-per-allungare-il-pene-1

Poiché scatta quel naturale senso di competizione che porta gli uomini, convinti di avere un pene di dimensioni ridotte, a confrontarsi con altri uomini, ad esempio negli spogliatoi della palestra, durante qualsiasi attività sportiva, nella sauna, in piscina o al mare.

In tutti quei luoghi dove l’abbigliamento consente di vedere in effetti le dimensioni delle parti intime. Un altro problema legato al pene scarso sono tutti quei disagi correlati al sovrappeso e all’obesità. Poiché in queste persone l’organo maschile ha delle dimensioni normalissime, ma non è messo in evidenza poiché viene inglobato o nascosto dal tessuto adiposo.

Il grasso in eccesso circonda e ingloba la radice del pene proprio a livello del pube. Quindi non possiamo in questo caso parlare di pene con dimensioni ridotte, ma di un pene nascosto, questa è una falsa condizione di pene dalle dimensioni ridotte. In questo caso al soggetto in questione basterebbe mettere in atto una dieta rigorosa e fare attività fisica per ritornare al peso forma specifico.

Ovvero adeguato all’età e all’altezza e ritornare così per così dire nel pieno possesso del proprio organo sessuale. Ma comunque anche questo tipo di pene provoca disagi psicologici abbastanza gravi. Oltre a fastidiose infezioni di carattere urinario. Poiché l’obesità si manifesta anche con il pene oppresso dal grasso. Prima di tutto un pene sommerso dall’adipe può svolgere una scarsa attività sessuale e rende problematica anche l’igiene intima.

Esiste qualcosa per allungare il pene? Rimedi di carattere chirurgico

Anche qui possiamo parlare di rimedi di carattere chirurgico. Poiché vengono molto spesso eseguite operazioni in sala operatoria finalizzate a rimuovere il grasso che ricopre il pube. In modo da far ritornare in superficie il pene che era rimasto soffocato dal grasso.

esiste-qualcosa-per-allungare-il-pene-3

Tornando a parlare della domanda fatidica: ma esiste qualcosa per allungare il pene? Qui entra in gioco la fallo-plastica laser utile ad allungare il pene. Questa operazione molto delicata si ottiene sezionando il legamento che fa da sospensorio al pene.

Questo legamento tiene il pene ancorato all’osso pubico, quindi attraverso queste incisioni viene resa esterna una parte che invece solitamente per natura è interna. Questa modifica allunga la porzione del pene visibile con una percentuale che va dal 15 al 20%. Valore di percentuale che si può valutare caso per caso in base alla condizione e alla conformazione morfologica del soggetto che deve essere operato.

L’operazione chirurgica è stata di recente resa più sicura e più efficace e ogni tipo di intervento diretto all’organo maschile viene effettuato attraverso il laser. Lo strumento è sempre estremamente preciso, l’incisione è ridotta al minimo. E di conseguenza è molto esigua anche il sanguinamento nel corso dell’intervento, la guarigione rapida e completa.

In alcuni casi vengono inserite anche delle protesi in silicone, utili a mantenere le nuove dimensioni del pene ed evitando così recidive. Nel caso dell’obesità invece l’operazione avviene tramite la rimozione del grasso, con strumenti tecnologici, questi interventi non vanno a modificare, alterare o invalidare le funzionalità e la sensibilità del pene.

La guarigione è quasi sempre rapida e soddisfacente. Non si può però pronosticare prima dell’operazione stessa, di quanti centimetri sarà possibile allungare l’organo maschile. Le tecniche conosciute per allungare il pene sono di vario genere, e si avvalgono di strumenti e impianti di diversa tipologia.

Scegliere come allungare il pene chirurgicamente: le tecniche

La tecnica più adeguata viene scelta in base al problema fisico, allo stato generale del paziente, all’età, all’altezza e soprattutto alla situazione morfologica dell’organo maschile da operare. L’operazione porta sempre un sollievo psicologico.

In definitiva è palese che la medicina è progredita, ed è in questo settore improntata ad aiutare uomini che soffrono a livello psicologico, che vivono una qualità della vita non soddisfacente a causa le dimensioni del loro pene. Possiamo quindi affermare che esiste qualcosa per allungare il pene, la chirurgia sta ottenendo sempre maggiori risultati che riequilibrano la vita e le abitudini quotidiane degli uomini affetti da questo disagio fisico e psicologico.

Un supporto importante prima di tutto nell’ambito dello stato psicologico di molte persone che soffrono per i loro disagi fisici e soprattutto che ripristinano difetti di carattere materiale legati agli organi sessuali.  Esistono in commercio anche creme e prodotti di vario genere da applicare direttamente sull’organo ma sono palliativi o efficaci solo in alcuni casi di lieve entità.

Diversamente dagli integratori che sono un valido aiuto per la virilità, e il vigore maschile, ma questo è un altro discorso. L’organo genitale maschile nell’immaginario collettivo e anche nella storia della civiltà sia occidentale che orientale è stato sempre elevato a simbolo.

Ovvero a elemento non considerato solo in quanto parte organica e materiale del corpo, ma come punto di riferimento ideologico e patriarcale.  Ovvero uno strumento attraverso il quale è possibile affermare il posto preciso, la collocazione dell’essere umano nel Cosmo.

Inteso come uomo. Cioè uomo a livello universale. Un concetto di base scientifico, che però ha fatto della figura maschile, attraverso il proprio pene, un ideale legato al vigore, alla virilità, alla riproduzione e alla continuità della specie.

Perché gli uomini vogliono un pene grande: il condizionamento mediatico

In questo modo sono state enfatizzate non solo le qualità ancestrali dell’organo maschile stesso, ma anche il suo status quo e le sue dimensioni reali e materiali. Ecco perché in base a queste reminiscenze storiche le dimensioni del pene hanno acquisito secolo dopo secolo un’importanza in un certo senso distorta.

Le dimensioni del pene se a giudizio del soggetto stesso sono ridotte provoca disagi a livello emotivo e relazionali. L’uomo convinto di avere un organo sessuale non adeguato viene a soffrire di uno stato di inferiorità che lo porta psicologicamente a isolarsi o a bloccarsi nell’atto sessuale. 

Intorno a questa problematica il settore medico e scientifico ha lavorato nel corso degli anni. Sviluppando terapie sia a livello psicologico che a livello chirurgico per poter aiutare centinaia di uomini con compromessa la qualità della vita. Proprio in funzione di un organo erettile non adeguato oggi la medicina aiuta centinaia di uomini depressi e infelici.

Ma come abbiamo detto in precedenza spesso questa valutazione è errata, deviata da falsi miti e falsi standard dimensionali. Il pene non è piccolo se misura 15 cm, ma questo non è quello che la società moderna trasmette. Un problema dal quale forse gli uomini mai usciranno o si libereranno, salvo credere nelle nuove possibilità della chirurgia che lavora e studia ogni giorno nuove soluzioni per eliminare dubbi e disagi e dare una risposta concreta alla domanda: esiste qualcosa per allungare il pene?

Per altri consigli visita la nostra pagina social o la sezione blog

Summary
Esiste qualcosa per allungare il pene: 1 suggerimento utile al problema
Article Name
Esiste qualcosa per allungare il pene: 1 suggerimento utile al problema
Description
Esiste qualcosa per allungare il pene? La paura di non soddisfare il proprio partner è dietro l’angolo pronta ad invadere i pensieri del maschio medio.
Author
Publisher Name
Virgostill
Publisher Logo

Un integratore Energetico creato con una formula naturale, usato per migliorare le proprie prestazioni da migliaia di uomini per un piacere più intenso e duraturo.